Dopo l’iscrizione nel WMF presentata una mozione che chiede l’impegno della Provincia di Roma per il recupero di Ponte Lucano

La decisione del World Monuments Fund, la più importante organizzazione no-profit per la tutela dei siti monumentali (www.wmf.org), di inserire Ponte Lucano nel World Monuments Watch, la lista dei monumenti mondiali maggiormente minacciati di distruzione, presentata lo scorso 6 ottobre 2009 a New York, ha già cominciato a produrre qualche effetto.
Il vice presidente del Consiglio Provinciale di Roma, Sabatino Leonetti dell’Italia dei Valori ha presentato il 27 Ottobre una mozione “nella quale si esprime la piena approvazione per la decisione presa dal WMF di inserire il complesso archeologico di Ponte Lucano e del Mausoleo dei Plautii nella lista 2010” ed impegna il Presidente della Provincia di Roma ad attivarsi su questo problema al fine di giungere al recupero di questo importante monumento che versa in condizioni di assoluto degrado. “Sono certo – ha dichiarato Leonetti – che il Presidente della Provincia di Roma On. Nicola Zingaretti si attiverà con tutte le istituzioni competenti, nazionali e non, per il recupero e la riqualificazione del complesso archeologico di Ponte Lucano”.
Le associazioni riunite nel Comitato per il Recupero di Ponte Lucano  (Associazione Rosa di Maggio, Comitato Promotore del Barco, Italia Nostra, Società Tiburtina di Storia e d’Arte, WWF) esprimono la propria soddisfazione per la presentazione di questo documento e formulano l’auspicio che non solo l’Ordine del Giorno venga presto portato in discussione nei prossimi giorni in sede di Consiglio Provinciale, ma che sia anche adottato dall’Assemblea con il più ampio consenso possibile, e che in breve tempo seguano azioni concrete da parte della Provincia di Roma. In particolare sarebbe fondamentale che la sistemazione del nodo di Ponte Lucano, prevista dal noto protocollo d’intesa tra Beni Culturali e Regione Lazio per la soluzione definitiva dell’agibilità del monumento romano, sia adeguatamente considerata in sede di progettazione esecutiva dello snodo stradale di Ponte Lucano la cui realizzazione è a carico dalla Provincia di Roma.

[scarica il PDF 140 Kb]