La Cassazione proclama la vittoria dei Sì

La Corte di Cassazione ha proclamato oggi la vittoria dei Sì ai Referendum del 12 e 13 giugno. I due quesiti sull’acqua sono quelli che hanno registrato il più alto numero di votanti (27.689.455 il primo, 27.690.714 il secondo) e anche il maggior numero di Sì (25.931.531 il primo, 26.127.814 il secondo).

Ora approvare la Legge d’Iniziativa Popolare sull’Acqua

Il Comitato Referendario 2 Sì per l’Acqua Bene Comune si aspetta che, a fronte di una così chiara espressione della volontà popolare, venga al più presto discussa e approvata in Parlamento la proposta di legge di iniziativa popolare depositata alla Camera dei Deputati già nel 2007.

Proposta che va nella direzione di un governo pubblico e partecipativo del servizio idrico così come lo intende la maggioranza degli italiani.

Allo stesso modo, il Comitato chiede a tutti gli Ambiti Territoriali Ottimali e a tutti gli Enti Locali di ottemperare immediatamente a quanto abrogato dai quesiti referendari, predisponendo gli atti necessari a togliere “l’adeguata remunerazione del capitale” dalla tariffa e ad avviare percorsi di ripubblicizzazione del servizio idrico integrato.